Copywriter

Copywriter

"Un copywriter è un venditore dietro una tastiera”

Judith Charles

Lista Contenuti

Ti è sempre piaciuto scrivere e sei una persona creativa? Il copywriting potrebbe essere il tuo prossimo lavoro! Diventa subito un copywriter di livello!

Cos’è un copywriter?

Un copywriter è un venditore dietro una tastiera” così viene definito da Judith Charles.

Il Copywriting è la competenza di scrivere testi pubblicitari. L’obiettivo principale del copywriter (chi fa copywriting) è scrivere per vendere un prodotto/servizio. Bisogna essere dotati di creatività linguistica e alcuni principi fondamentali del marketing. Se sei un creativo allora questo può essere il lavoro che fa per te!  

Ma in che modo si inizia? Qual è la strada da seguire?

Cosa fa?

Il copywriter scrive testi pubblicitari, info prodotti, newsletter o articoli di blog come questo che sta leggendo. Tramite il proprio testo deve convincere i clienti a fare una determinata azione (call to action). Deve creare empatia con il pubblico di riferimento e fidelizzare il cliente in modo che porti più valore all’azienda. Detto così sembra una cosa semplice ma procediamo con ordine.

Come si fa il copywriter?

Scrivere è una dote che ormai abbiamo tutti. Scrivere bene no. Per poter essere dei bravi copywriter bisogna riuscire a suscitare emozioni nel pubblico che legge, catturare l’attenzione e creare interesse.

In realtà esistono due tipi di clienti: quelli razionali e quelli emotivi. Per i clienti razionali è meglio puntare sulle specifiche tecniche piuttosto che benefici e vantaggi che porta il prodotto. I clienti emotivi sono in quantità maggiore rispetto ai clienti razionali. Generalmente si conclude l’acquisto per via dell’emozione che si crea e poi si giustifica l’acquisto tramite la ragione.

Capire chi ti leggerà

Per suscitare emozioni devi innanzi tutto capire per chi stai scrivendo. Capire le paure, il gergo, problemi e desideri ti aiuterà molto a creare empatia e quindi suscitare emozioni. È più facile vendere a chi, leggendo, pensa che tu lo conosca di persona. Tutto deve partire da una idea ben precisa di chi sarà il target del tuo messaggio: quanti anni ha? Che lavoro fa? Dove vive? Ha figli? Cosa fa nel tempo libero? Cosa le crea interesse e cosa no? Per riuscire a rispondere a queste domande ci sono parecchi tools che vengono in soccorso ma questo sarà un altro articolo del blog. (clicca qui per andare all’articolo sulla buyer persona).

Con il copy si veicola il messaggio che l’azienda vuole evidenziare. Valori e ideologie del brand non sempre sono facili da esprimere.

Saper scrivere del testo che attiri l’attenzione è molto complicato. Ogni giorno su i social vengono caricati qualche milione di contenuti ma quelli che ottengono l’interesse del pubblico target sono pochi. Per ottenere risultati e migliorare il primo passo è scrivere. Sembrerà banale come soluzione ma più si scrive e più si accrescono le skills da copywriter. Avere anche competenze grafiche permette di riuscire ad ottenere ottimi risultati, o nel caso ci fosse un team di grafici nella tua azienda, riusciresti a lavorare in simbiosi senza grosse difficoltà di comprensione.

Regole da rispettare - AIODPA

Ci sono delle “regole” da rispettare per il copy: AIODPA e le 4 U.

AIODPA è un acronimo che nasce da AIDA ma viene semplicemente aggiornato per essere più incline alla modernità.

A: Attenzione. Cattura l’attenzione del cliente

I: Interesse. Crea interesse tramite lo storytelling o altre tecniche che può trovare in fondo a questo articolo

O: Obiezioni. Quando scrivi devi mettermi dalla parte di chi dovrà leggere. Quali punti che sono stati scritti posso creare obiezioni nel pubblico? Eliminale, spiegandole, prima che scemi l’interesse.

D: Dettagli. Dettagli e benefici sono un must per riuscire a vendere un prodotto o servizio.

P: Prova. Prova la veridicità di quello che stai scrivendo. Tutti possiamo vantare qualcosa: una competenza, un caso-studio o altro. Fai in modo di spiegare che quello che dici sia vero e non inventato.

A: Azione. A fine del tuo copy deve esserci l’invito a compiere l’azione che richiede la strategia di marketing. Può essere: compra subito, iscriviti subito, ottieni lo sconto, guarda subito, lascia un commento/like, leggi il successivo articolo, ecc.

Regole da rispettare - Le 4 U

Le 4 U invece sono: Utili, Urgenza, Unico e Ultra-specifici

Utili: devi creare un copy che sia utile per chi sta leggendo sennò cosa lo facciamo a fare?

Urgenza: crea urgenza. Se ci sono pochi prodotti disponibili il cliente sarà sopraffatto dall’urgenza di aggiudicarsi il prodotto prima che sia troppo tardi e che finiscano. Altro contesto può essere l’urgenza di ottenere un codice sconto prima che scada e non sia più accessibile.

Unico: dimostra che il tuo prodotto è unico nel suo genere. Non è una questione facile da risolvere ma cerca il punto di vista che rende unico il tuo prodotto/servizio.

Ultra-specifici: più sei specifico nel messaggio che stai veicolando meglio è.

Devo conoscere le tecniche di Storytelling?

Avere delle competenze in story telling può essere determinante. Raccontare storie è un ottimo metodo per creare annunci e vendere. Un buon copywriter è anche un buon cantastorie, o meglio, scrivistorie. Crea o racconta la storia del tuo brand, come è partito, qual è la mission aziendale, come opera e cosa vuole raggiungere (oltre al lecito guadagno).

Come si diventa copywriter?

Se pensi che dalle medie inizi a scrivere dei testi per la noiosa prof di italiano, dovresti essere già a buon punto! Creatività e competenze sono alla base di questo lavoro. La creatività è un discorso particolare, si può allenare ma per la maggioranza è innata. Le competenze invece sono da acquisire. In che modo? Ci sono corsi online, libri, webinar gratuiti ma anche corsi accademici. La conoscenza della grammatica, della sintassi e un ampio vocabolario sono alla base ma non bastano. Non esiste una strada precisa da percorrere. Leggere e scrivere per format differenti (articoli blog, articoli di giornale su carta, landing page, ecc) è un buon esercizio per arricchire la tua competenza. Essendo un lavoro creativo non ci sono vincoli di formazione o di stili comunicativi. Trova il tuo e rendilo il tuo punto di forza.

 

Tra i libri che possono essere molto di aiuto sicuro quelli di Cialdini. “Pre-suasione” e “le armi della persuasione” sono i pilastri di questo magico mondo.

Quanto si guadagna?

Le cifre che si possono guadagnare da copywriter possono essere anche molto alte. Non è strano sentire di copywriter che riescono a guadagnare 25-30k all’anno. Logicamente dipende dalla tua preparazione e dall’esperienza. Se sei all’inizio puoi ottenere minimo 300-400 € al mese senza dover lavorare 8 ore al giorno. Se stai lavorando come Social Media Manager e hai competenze come copywriter allora i tuoi guadagni mensili senza esperienza possono arrivare a 500-600 € al mese. 

Dipende anche molto dalle idee che ognuno ha: c’è chi vuole essere un libero freelancer che lavora a bordo del suo van mentre esplora il mondo, chi un dipendente che preferisce avere delle sicurezze e garanzie alle spalle. Logicamente in base alla scelta il discorso può cambiare anche di molto.

Come trovare i primi lavori?

Puoi sfruttare il caro vecchio curriculum anche se oggi è in declino. Io direi di puntare forte su un proprio blog (come sto facendo io) e su i profili social (se ti va di seguirmi ti lascio il link). Il miglior social per trovare lavoro è Linkedin. Sfruttare anche gli altri social può essere utile, più contenuti e più presenza aiuta a trovare lavoro.

 

È importante creare un portfolio dove inserire i lavori che vengono fatti. In questo modo puoi presentare un lavoro già finito per evidenziare le proprie competenze e la propria creatività.

 

Esistono dei siti web che permettono di iniziare a fare il copywriter:

Fiverr, ad esempio, è un sito dove si possono domandare o offrire le proprie competenze. Se sei un copywriter puoi iscriverti e cercare qualcuno che abbia bisogno di tale figura. Spesso sono solo piccoli lavori occasionali ma può capitare che in seguito ad un piccolo lavoro nasca una partnership e quindi un lavoro più durevole nel tempo.

UpWork è molto simile a Fiverr e si basano sulla stessa logica del lavoro occasionale.

Freelancer.com offre opportunità di lavoro principalmente per copywriter e web design.

3 Trucchi di Copywriting di Valore

-Usa frasi semplici: Scrivere in modo semplice con termini comprensibili è il miglior modo per essere “alla portata di tutti”. Frasi complesse ci fanno passare la voglia di leggere. Non abbiamo voglia di impegnarci per ottenere informazioni ma le vogliamo subito. Mi sbaglio?

-Usa frasi brevi: Niente frasi troppo lunghe. Meglio usare due frasi brevi che una lunga.

-Le info più importanti per prime: se il tuo utente non trova nelle prime righe del testo le informazioni che voleva, uscirà dal nostro e-commerce e andrà a cercarle su un altro sito. Scrivi tutte le info principali all’inizio del testo e poi spiegale nei paragrafi che seguono.

Condividi:

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: